Senza Fronzoli

Difficile dare un senso a questo posto:
credo sia un qualcosa di personale, anzi, di intimo. Un cervello a cielo aperto. Ogni tipo di appunto è qui. Have fun.

Se uno s’impegna può star male ovunque.

— Freak Antoni

Sono sempre stato, e mi ritengo ancora un dilettante. Cioè una persona che si diletta, che cerca sempre di provare piacere e di regalare il piacere agli altri, che scopre ogni volta quello che fa come se fosse la prima volta.

— Freak Antoni

There are books that one reads over and over again, books that become part of the furniture of one’s mind and alter one’s whole attitude to life, books that one dips into but never reads through, books that one reads at a single sitting and forgets a week later.

— George Orwell, A Collection of Essays (via observando)

E le differenze tra nipotini di quelle che fanno riflettere sul perché, sui perché.

Il nipotino in macchina, al presentarsi di “My Way” di Kanye West fa immediatamente: “alza zio, questa è figa!”

La nipotina in biblioteca con alle orecchie la musica dello zio, precisamente una canzone dei Mumford and Sons. “Ti piace questa, Carlotta?” e lei ribatte con convinzione “Certo zio!”.
Dopo dieci secondi lo zio si gira di nuovo e vede il player di Youtube aperto con “Violetta concert live” in riproduzione, e la bambinetta che canta senza voce e balla a ritmo.

Viva i maschietti.

Education is about inspiring one’s mind not just filling their head.

(Fonte: walkertkl)

Essere sinceri è un’arte, ma riuscire a negare l’evidenza è un capolavoro.
Se non fai cose folli, non stai facendo le cose giuste

— Larry Page (via therustofmymind)

unamusedsloth:

A different perspective.

(via selene)

catp0rn:

this is it. this is the most important gif on tumblr.com

(Fonte: 4gifs, via zuppadivetro)

Don’t try to quit! You are already in pain… get a reward from it.

— E.C.

(6) Una volta un mio amico mi ha detto che

dovremmo soffermarci più spesso a guardare il cielo.

Per chi fa un lavoro intellettuale, non pensare è un’alternativa molto invitante.
[…] E correte rilassati, abbandonandovi al flusso scomposto e anarchico dei pensieri. Ma non vi sarà difficile, perché questo la corsa provoca: la concentrazione sul presente, su questo attimo. Quello che adesso sta succedendo, che corro, che sento il mio respiro, che mi fa male un ginocchio, che sento che ce la posso fare ancora, che posso spingere, ancora un po’ di più, ancora un po’, dai.

Iniziare a correre | RunLovers

Fixed. theme by Andrew McCarthy